Provincia di Asti: 500.000 euro per la frana ai Sabbionassi

L’ennesima risposta al dissesto idrogeologico che interessa l’Astigiano giunge dalla Provincia di Asti con l’inizio dei lavori di ripristino dei movimenti franosi al km 14+700 sulla SP59 “Asti – Acqui”, all’altezza dell’intersezione con la SP23 in località Sabbionassi, nel territorio comunale di Costigliole d’Asti, in direzione Agliano Terme. Un territorio unico, ma fragile e da tutelare.

I lavori diretti dai tecnici interni della Provincia di Asti, finanziati dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014/2020, hanno un valore complessivo di 500.000 euro.

Una volta completati gli interventi, i cui dettagli sono disponibili di seguito, la strada risulterà consolidata e allargata grazie al recupero di parte della carreggiata.

Per fronteggiare i problemi legati al prevedibile rallentamento del traffico, acuiti dalla pendenza del sedime stradale, la Provincia di Asti ha già emesso una specifica ordinanza che prevede la transitabilità del tratto a senso unico alternato, regolato da semafori.

Fatte queste premesse, i tecnici provinciali invitano gli autotrasportatori a privilegiare una viabilità alternativa.

La regola delle “3 P” della Provincia di Asti per contrastare il dissesto idrogeologico

Il presidente della Provincia di Asti, Paolo Lanfranco, commenta l’apertura del cantiere: “Il dissesto idrogeologico è una problematica da affrontare con i mezzi che sono propri della Provincia di Asti, riassumibili in tre parole: Prevenzione, Presidio e Pronto intervento. Lungo l’asta che va da Isola a Costigliole, fino a scendere verso Agliano Terme, i nostri tecnici sono più volti intervenuti: ricordo i lavori effettuati nel 2009 e 2012 nonché i più recenti, conclusi nell’estate 2021, che hanno permesso la riapertura in sicurezza del tratto di strada provinciale che da Isola porta a Costigliole. Queste sono le risposte che le comunità si aspettano e la Provincia non tarderà mai a fornirle”.

Enrico Alessandro Cavallero, sindaco del Comune di Costigliole d’Asti, aggiunge: “Come abbiamo sempre sostenuto, la cura delle strade oltre a garantire un servizio essenziale per i cittadini è un ottimo biglietto da visita per i turisti che vengono a visitare il nostro bel paese. Per questi motivi sono molto soddisfatto. Ricordo che, dopo la frana di Isola, questo è il terzo intervento che viene realizzato da un anno a questa parte su strade di accesso al territorio di Costigliole ed altri ne verranno realizzati nel prossimo futuro. Infine, colgo l’occasione per sottolineare l’ottimo rapporto personale con il presidente Lanfranco, l’assessore provinciale Corino (che ha tra le deleghe quella al dissesto idrogeologico, n.d.R.) e i tecnici della Provincia, tutti aspetti che sono alla base dell’ottimo risultato raggiunto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.