Premio Acqui Storia 2015

loc PREMIO ACQUI STORIAGrande attesa in ambito storico-scientifico, letterario, giornalistico, televisivo e da parte del grosso pubblico per la premiazione della 48° edizione di Acqui Storia 2015 sabato 17 ottobre, alle ore 17.15, nel Teatro Ariston di Acqui Terme. Sarà condotta da Mauro Mazza, già direttore di Rai 1 e Tg2 ed Antonia Varini, di Uno Mattina. Sarà il culmine di un intenso programma di eventi, iniziato alla mattina alle ore 10 al Grand Hotel Terme di Acqui con l’incontro dei vincitori con la stampa, gli studenti ed il pubblico, orchestrato e moderato da Carlo Sburlati, patron anche dell’altro Premio Internazionale biennale ”Acqui Ambiente”.

Il Premio, nato nel 1969 per onorare il ricordo della “Divisione Acqui” e i caduti di Cefalonia nel settembre 1943, è divenuto in questi ultimi anni uno dei più importanti riconoscimenti europei nell’ambito della storiografia scientifica e divulgativa, del romanzo storico e della storia al cinema ed in televisione ottenendo un importante rilancio scientifico culturale ed una grande visibilità internazionale.

Franco Cardini con il volume “L’appetito dell’Imperatore. Storie e sapori segreti della storia” Mondadori e Paolo Isotta con “La virtù dell’elefante. La musica, i libri, gli amici e San Gennaro” Marsilio,hanno prevalso nella sezione storico divulgativa .
Antonio De Rossi, con il libro “La costruzione delle Alpi. Immagini e scenari del pittoresco alpino (1773-1914), Donzelli editore si aggiudica i 6500 euro della sezione storico –scientifica.

Licia Giaquinto viene premiata nella sezione romanzo – storico per il volume “La Briganta e lo sparviero” Marsilio Editori.

Nel pomeriggio sul palco del Teatro Ariston saranno premiati ed intervistati oltre che i vincitori delle tre sezioni, anche le personalità insignite dei premi speciali “Testimone del Tempo”,  “Testimoni dell’ambiente”, “La Storia in TV”, Premio speciale alla Carriera.  

“Il numero delle opere partecipanti al concorso quest’anno è stato di 170 a fronte di una media di circa 25 – 30 delle prime quaranta edizioni” – ha rimarcato il Responsabile Esecutivo del Premio Carlo Sburlati, artefice in questi ultimi anni di uno spettacolare rilancio scientifico, culturale, mediatico e mondano del Premio, come evidenziato dai maggiori quotidiani italiani, ripreso in quasi tutti i telegiornali Rai e Mediaset, oltreché dai network privati, confortato dalla presenza di un folto pubblico e di personaggi del jet-set internazionale, che sfileranno sul red-carpet e che affolleranno il pur capiente Teatro Ariston per la premiazione.

Il premio TESTIMONE DEL TEMPO 2015 verrà consegnato a cinque figure di straordinario rilievo nel panorama artistico e culturale contemporaneo: Dario Ballantini di Striscia la Notizia, Pietrangelo Buttafuoco, Italo Cucci, Maria Rita Parsi e Antonio Patuelli, Presidente dell’Associazione Bancaria Italiana. 

Il premio “TESTIMONE DELL’AMBIENTE” a Luca Barbareschi, attore e regista teatrale e cinematografico, produttore ed interprete di fortunate serie televisive internazionali.

Il premio LA STORIA IN TV 2015, inserito per la prima volta nei palmares dell’Acqui Storia nel 2003 e giunto quest’anno alla sua tredicesima edizione, vuole rendere un significativo omaggio a Gigi Marzullo e alla sua significativa carriera di autore e conduttore televisivo (dal 14 maggio 2013 è capo struttura cultura della prima rete RAI).

Il PREMIO SPECIALE “ALLA CARRIERA”, istituito nel 2009 da un’idea ed un progetto di Carlo Sburlati , sarà conferito a Giuseppe Galasso tra i massimi storici italiani del Novecento, che unisce ricerca scientifica, alta divulgazione ed impegno civile.
impegno civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *