Passeggiata sul Belbo: Lo Sguardo e l’Ascolto

Tornano le passeggiate I Tesori di Canelli, progetto ideato dall’associazione Memoria Viva con l’obiettivo di far conoscere a canellesi e non le bellezze, palesi o nascoste, della nostra città.

Dopo le due iniziative dedicate all’arte e alla storia del centro storico, con focus sull’arte sacra e sulla Sternja, questa volta la camminata, dal titolo Passeggiata sul Belbo: Lo Sguardo e l’Ascolto, sarà dedicata al nostro patrimonio naturale e letterario, in particolare a quello dell’area della cassa d’espansione del Belbo a monte di Canelli.

Grazie alla collaborazione con Valle Belbo Pulita e Protezione Civile Canelli, vedremo la cassa d’espansione dal punto di vista naturalistico, paesaggistico e funzionale, illustreremo il progetto Parco Scarrone, che coinvolgerà l’area umida della zona, e ci faremo guidare da “Anguilla” e “Milton” alla scoperta dei luoghi dove sono ambientati La luna e i falò di Cesare Pavese e Una questione privata di Beppe Fenoglio.

“Natura, opera dell’uomo, letteratura. Il tutto in pochi chilometri all’aria aperta”, dichiara Massimo Branda, presidente di Memoria Viva. Da parte sua, Umberto Gallo Orsi, vicepresidente di Valle Belbo Pulita, sottolinea come, da semplice opera di difesa, la cassa d’espansione possa diventare un luogo naturalistico d’attrazione, specie una volta valorizzata mediante la realizzazione del progetto del Parco dedicato a Giancarlo Scarrone, fondatore e Presidente dell’associazione ambientalista.

Arnaldo Aceto, presidente della Protezione Civile di Canelli, evidenzia come l’area sia già ampiamente frequentata dai canellesi alla ricerca di un posto pulito in cui passeggiare e pedalare al riparo dal traffico.

La passeggiata si concluderà nella sede della Protezione Civile, che i partecipanti potranno visitare, brindando con la novità Tosti Asti Secco docg.
L’appuntamento è quindi per domenica 19 novembre, alle ore 10, presso la sede della Protezione Civile, in via Alba 189, all’ingresso della cassa d’espansione.

In caso di maltempo, la passeggiata sarà rimandata alla domenica successiva, 26 novembre, sempre alle ore 10.

L’organizzazione è di Memoria Viva, Protezione Civile Canelli e Valle Belbo Pulita, in collaborazione con Azione Cattolica, Biblioteca G. Monticone,  Club per l’Unesco Canelli e Unitrè Nizza-Canelli.
Parallelamente, dall’11 al 25 novembre, una quarantina di negozi di Canelli esporranno nelle proprie vetrine le immagini della mostra Alla Scoperta del Nostro Patrimonio Naturale, del canellese Paolo Rizzola (grafica a cura di Ornella Domanda).

Si tratta di fotografie di animali e fiori (soprattutto orchidee selvatiche) presenti nell’area della cassa d’espansione.  Rizzola aveva già realizzato nel 2014 la mostra A due passi dalla città, nell’ambito delle iniziative allora organizzate da Valle Belbo Pulita e Memoria Viva in occasione del ventesimo anniversario dell’alluvione del 1994.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *