Una testimonianza sulla solidarietà alla Fiera di Milano

Il dottore Pier Luigi Bertola ci ha girato il messaggio del suo amico Roberto Taddia, ingegnere, che sta partecipando alla costruzione del reparto di terapia intensiva in una zona della Fiera di Milano, come è stato raccontato anche dai telegiornali.
 
“Succedono cose incredibili. – ha raccontato – Alla sera decidi una modifica, la mattina è già tutto fatto. Ordini una TAC, e l’indomani vengono a installarla e in un giorno si preparano i locali dal nulla, con pareti piombate, climatizzatori, gas medicinali, e tutto quello che serve. Questi sono moduli di terapia veri con tutti i crismi per infettivi a contaminazione controllata e tutti i locali di supporto a una TAC e una RX sterilizzatrice. Con tutte le dotazioni di norma. Vi assicuro che quello che sta succedendo in Fiera non è normale, è straordinario. Grazie a gente incredibile che non si ferma mai. Non si costruisce un ospedale da 250 posti di terapia intensiva in 15 giorni e non sto parlando di 250 brandine messe in un palazzetto dello sport come in Spagna. Ci saranno 200 persone che lavorano 24 ore- Tutte sfamate gratis da Craccom che cucina qui dall’inizio, e potrei andare avanti. Questa è un’Italia fantastica che non avevo mai visto. Queste persone stanno facendo miracoli!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *