Un corso di formazione sul turismo, a Nizza Monferrato

Come “vendere” il prodotto a turisti italiani e stranieri, le modalità di comunicazione e di visibilità delle proprie strutture ricettive, la gestione delle prenotazioni e le opportunità, ma anche le insidie, dei nuovi canali digitali e del web. Sono questi gli argomenti che verranno approfonditi nel corso di formazione “I canali di vendita e di distribuzione del prodotto turistico” che si svolgerà lunedì 20 febbraio, dalle 9 alle 18, al Foro Boario di Nizza Monferrato.

L’iniziativa è del The Charming Travel Network, il consorzio di operatori turistici europei che lo scorso novembre tenne la propria convention annuale nel sud astigiano e acquese, in collaborazione con i Comuni di Canelli, Nizza, Calamandrana e Acqui Terme che ospitarono l’evento. Tra il CTN e i Comuni è nata una collaborazione stretta che ha portato a questa prima iniziativa, con l’inserimento delle strutture e dei territori Patrimonio dell’Umanità sul sito del consorzio e la partecipazione congiunta alla Bit di Milano il prossimo aprile.

Numerosi i relatori che si alterneranno nella giornata di formazione, la prima su queste tematiche che si svolge in zona. Filippo Filippeschi, membro del CTN e tour operator fondatore delle compagnie danesi “In-Italia” e “Signaturs” , Antonio Bortolotti consulente e organizzatore del Vacation Rental World Summit, e gli albergatori Dario Ghiglione, Antonella Pezzella e Giulio Perin.

Si parte alle 9 con l’introduzione e, a seguire, le relazioni che si concentreranno sui canali distributivi, la gestione delle prenotazioni, la distribuzione ai grandi gruppi. Alle 12 spazio alle domande prima del lunch che si svolgerà sempre al Foro Boario. Ripresa dei lavori alle 14,30 con focus sulla comunicazione, gli strumenti digitali, i portali. Chiusura alle 18,30.

<La giornata è aperta a tutti gli albergatori e gestori di strutture ricettive ma anche ristoratori e bar che hanno il desiderio di ampliare il proprio bagaglio di conoscenze esperienze – dicono gli assessori Paolo Gandolfo di Canelli, Pier Paolo Verri di Nizza, Mauro Vaccaneo di Calamandrana e l’acquese Mirko Pizzorni -. Un’occasione importante per il nostro territorio>.

La partecipazione al corso costa 25 euro, da versare direttamente al momento dell’iscrizione al Foro Boario, comprensiva di materiale informativo e lunch. La giornata è aperta a tutti gli operatori del settore dell’astigiano e delle aree del vicino cuneese e alessandrino. E’ gradita l’iscrizione o la conferma di partecipazione.

<Il CTN ha deciso di investire su quest’area Patrimonio dell’Unesco coinvolgendo i Comuni che hanno dimostrato subito disponibilità e collaborazione – spiega Giovanni Vassallo, membro referente del consorzio per l’area Unesco -. In calendario abbiamo la partecipazione alla BIT di Milano, una presenza alla ITB di Berlino e l’inserimento delle strutture selezionate dal consorzio e dei Comuni di Canelli, Nizza, Calamandrana e acqui sul sito del CTN>.

Maggiori informazioni sul corso, sul programma e iscrizioni ai siti dei Comuni oppure a a.ferrero@comune.nizza.at.it, manifestazioni@comune.canelli.at.it, turismo@comuneacqui.com, www.comune.calamandrana.at.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *