Progetto «Vitalità in Langa Astigiana» in 13 Comuni

La Regione Piemonte ha sbloccato i finanziamenti sul progetto «Vitalità in Langa Astigiana» che, inserito nei piani territoriali integrati, è destinato all’abbellimento dei centri storici. Il costo dell’intervento realizzato con il sostegno della Unione Europea è per il 90 % a carico della Regione e per il restante 10% dei Comuni che, avendo quasi tutti i progetti pronti, potranno in poche settimane avviare le procedure per l’appalto dei lavori.

I lavori potranno risultare una boccata di ossigeno anche per le piccole imprese artigiane. Si tratta di lavori per un importo complessivi di 846 mila euro che saranno eseguiti in 13 Comuni della Langa Astigiana e precisamente:

Castel Boglione (88 mila), per la sistemazione di viale Pietro Laudano, partendo dal centro del paese fino ad arrivare al cimitero, con porfido e viale alberato.

Castel Rocchero (190 mila), serviranno per sistemare le vie del centro storico e il recupero completo del muro del castello medioevale.

Cessole (44 mila), verrà completamente rifatta la «sternia» (strada acciottolata) sulla piazza antistante la chiesa parrocchiale di Nostra Signora Assunta nella parte alta del paese.

Loazzolo (50 mila), serviranno per il completamento del Centro polifunzionale e della tettoia dove si intende aprire un punto di somministrazione e vendita.

Mombaldone (44 mila), recupererà il giardino della casa canonica e si valorizzerà il centro storico.

Montabone (44 mila), per migliorare gli impianti sportivi e il completare gli spogliatoi.

Olmo Gentile (44 mila), provvederà al rivestimento parziale con pietra di Langa del palazzo comunale.

Roccaverano (70 mila), per il rifacimento di via Roma e della piazzetta attigua a via Brofferio con pietra di Langa.

Rocchetta Palafea (44 mila) serviranno per il completamento del muro di sostegno alla torre Saracena nella parte alta del paese.

San Giorgio Scarampi (44 mila), si provvederà al recupero interno della torre medioevale con la sistemazione e messa in sicurezza dei muri.

Serole (44 mila), si prevede la costruzione del muro di sostegno del locale adibito a punto di incontro e socializzazione da parte della Pro loco e per l’abbellimento del sagrato della chiesa parrocchiale di San Lorenzo.

Sessame (70 mila), per il rivestimento del muro nel parcheggio adiacente al cimitero.

Vesime (70 mila), da utilizzare per la sistemazione di piazza Vittorio Emanuele II con porfido e pietra di Langa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *