Telecamera a caccia dei furbetti di assicurazione e revisione

Sono molte le iniziative intraprese dagli amministratori nicesi per la sicurezza. Innanzi tutto l’aver implementato l’organico dei Vigili urbani favorendo anche la collaborazione con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio, ma soprattutto è indicativa la volontà di dotare gli agenti di strumenti sempre più tecnicamente efficienti per poter contrastare l’illegalità in qualsiasi forma si manifesti.

Trattandosi di strumenti meccanici automatici non potranno che essere passivi come ad esempio le telecamere ad alta definizione, in grado di agevolare il riconoscimento del trasgressore al fine di potergli comminare la giusta pena.

Così a fianco delle trentaquattro telecamere già in funzione ed alle ventitré in corso di installazione ecco che la Polizia municipale è stata dotata di un innovativo dispositivo denominato “Targa-System”: una telecamera molto sofisticata che, installata su un automezzo, consentirà agli agenti di rilevare ogni veicolo in transito e scoprire subito in tempo reale se il proprietario sia in regola con assicurazione, revisione o ne abbia denunciato il furto.

Una telecamera, installata su un primo autoveicolo, è collegata ad un dispositivo informatico con il quale controllare automaticamente se la targa di un automezzo in transito sia stata inserita in una lista di sospetti costituenti un potenziale pericolo; in caso affermativo viene immediatamente inviata una segnalazione agli agenti appostati più avanti che avranno così il tempo di fermare il conducente e completare le verifiche del caso ed eventualmente consegnare all’automobilista il verbale già compilato con la contestazione dell’irregolarità.

Questa apparecchiatura mobile, che non deve essere confusa con il Telelaser in grado di rilevare la velocità di un autoveicolo e la cui presenza deve per legge essere segnalata, è costata all’amministrazione comunale circa 6 mila euro. Essa non è la prima ad essere entrata in funzione in quanto già da alcuni mesi ne è attiva un’altra installata in modo permanente in via Cirio all’angolo con corso IV Novembre che ha prodotto risultati in sintonia con le aspettative.

Attivo in forma sperimentale già da qualche tempo, questo Piccolo fratello cadetto dell’orwelliano Big, ha già prodotto risultati interessanti: nei primi 3 mesi dell’anno sono stati sanzionati i conducenti di 39 veicoli non sottoposti a revisione, ben il triplo di quelli del 2016 e 11 veicoli non assicurati contro i 13 dell’anno precedente. (Di. Esse. Bi.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *