Barbera Fish Festival, lo sposalizio della Barbera col merluzzo del Nord

Sabato 14 e domenica 15 ottobre, ad Agliano Terme, nel Monferrato, è in programma la terza edizione del Barbera Fish Festival, l’appuntamento dedicato all’insolito abbinamento fra merluzzo norvegese e Barbera d’Asti, organizzato da Barbera Agliano, associazione che riunisce i produttori e le attività del paese, in collaborazione con il Norwegian Seafood Council.

Un accostamento che affonda le radici nella tradizione piemontese e nasce da un gemellaggio che unisce  i vigneti Unesco del piccolo borgo in provincia di Asti e il mare del Nord.
Infatti un ruolo importante in questa festa autunnale che conclude le fatiche della vendemmia, ha svolto e svolge la comunità intraprendente dei norvegesi, molto attaccati a questa terra, tanto che parecchi di loro hanno eletto come seconda ‘patria’ questo ridente paese.

Un evento da non perdere per chi ama il vino e il cibo di qualità. Un weekend durante il quale sarà possibile degustare e apprezzare 50 barbere dei produttori di Agliano Terme, nella chiesa sconsacrata di San Michele, e abbinarle a piatti a base di merluzzo fresco, stoccafisso e baccalà norvegese preparati dagli chef e dai laboratori gastronomici aglianesi e serviti in piazza San Giacomo, il sabato sera e la domenica a pranzo.

Per questa terza edizione, il festival si allarga per la prima volta sul territorio coinvolgendo, per tutto il mese di ottobre, 13 ristoranti della zona che proporranno nei loro menù un piatto a base di merluzzo in abbinamento con la Barbera d’Asti.

Ospiti quest’anno gli chef stellati Paolo Barrale del ristorante Marennà a Sorbo Serpico, in Campania, e Sven Erik Renaa, del ristorante Re-naa a Stavanger, in Norvegia. I due chef saranno protagonisti di un’anteprima del festival, venerdì 13 ottobre: un workshop di alta cucina, riservato alla stampa di settore, durante il quale sarà approfondito l’abbinamento tra lo stoccafisso e il baccalà di Norvegia e la Barbera d’Asti, molto apprezzato in Norvegia.

Sven Erik Renaa, che sarà presente all’inaugurazione sabato pomeriggio alle 16,30 in piazza San Giacomo, ha inoltre ideato un piatto che sarà cucinato dagli allievi della scuola Alberghiera di Agliano Terme e servito la domenica a pranzo durante il festival. In arrivo dalla Norvegia anche la sommelier Liora Levi, che terrà una masterclass sulla Barbera d’Asti e sul Nizza docg.

“Anche quest’anno, per la terza volta, abbiamo deciso di partecipare – commenta Trym Eidem Gundersen – a quest’evento unico che sancisce l’unione di due grandi tradizioni, quella piemontese della Barbera e quella norvegese del merluzzo.

È un grande onore per noi avere due grandi chef stellati come Paolo Barrale e Sven Erik Renaa, che prepareranno delle ricette utilizzando lo stoccafisso e il baccalà di Norvegia abbinato alla Barbera d’Asti. Come direttore Italia del Norwegian Seafood Council sono orgoglioso della solida relazione culinaria e gastronomica instauratasi tra due grandi Paesi come l’Italia e la Norvegia e siamo certi che anche questa nuova edizione, piena di sorprese, sarà un successo”.

In arrivo dalla Norvegia, novità di questa edizione, anche la sommelier Liora Levi, volto noto della televisione nazionale, che terrà una masterclass dedicata alla Barbera d’Asti e al Nizza docg. L’evento, in programma a Villa Fontana, è su prenotazione: infoagliano@gmail.com

«La terza edizione del Barbera Fish Festival rappresenta per Barbera Agliano un punto di svolta: abbiamo scelto di applicare il concetto del “fare rete”, che contraddistingue la nostra associazione, ad un territorio più vasto, coinvolgendo numerosi ristoranti e l’interesse dimostrato dagli stessi verso l’abbinamento tra merluzzo norvegese e Barbera d’Asti ci fa pensare che sia una formula vincente per promuovere il nostro vino – afferma Fabrizio Genta, presidente di Barbera Agliano – Ringraziamo il Norwegian Seafood Council per aver creduto nuovamente nel progetto, la Fondazione Cassa di Risparmio di Asti per il prezioso sostegno e tutti gli sponsor. Siamo orgogliosi di avere ospiti gli chef stellati Sven Erik Renaa e Paolo Barrale, che grazie alle loro creazioni esalteranno l’abbinamento tra merluzzo norvegese e Barbera d’Asti, e Liora Levi, sommelier molto nota in Norvegia, che torna ad Agliano e durante la sua masterclass avrà modo di sottolineare il livello qualitativo delle nostre barbere».

Novità di quest’anno, la collaborazione con 13 ristoranti del territorio, a cavallo tra le province di Alessandria, Asti e Cuneo, che per tutto il mese di ottobre proporranno nei loro menù un piatto a base di merluzzo, stoccafisso o baccalà norvegese.

Concluderà la due giorni dedicata al gusto, domenica sera, la Gourmet Dinner alla Scuola Alberghiera (Afp Colline Astigiane) a cura degli chef Gino Minacapilli e Per Henning Tjelta. Evento su prenotazione: infoagliano@gmail.com

Infine, durante il Festival, sempre su prenotazione, sarà possibile cenare e pranzare anche in tre ristoranti di Agliano Terme con menù a base di merluzzo norvegese e Barbera d’Asti: Agriturismo Cascina Dani, Ristorante Fons Salutis e Osteria La Milonga.

Accanto al cibo e al vino, spazio anche alla musica. Tre le band che si esibiranno durante la manifestazione: Free Shots (sabato sera alle 21), Milf Duo e Mensieur De Rien (domenica).

Inoltre, via Mazzini, nel centro storico, ospiterà la mostra “Dal mare del nord ai vigneti Unesco” a cura dei fotografi Francesco Zoppi (www.francescozoppi.com) e Marco Tomassini (www.marcotommassini.com) e del Circolo fotografico “Lo Scatto”.

PROGRAMMASabato 14 ottobre

16.30 Inaugurazione con Sven Erik Reena e i “Friends of Tørrfisk” (la “Compagnia dello Stoccafisso”) in arrivo da Bergen. Al via, nella chiesa sconsacrata di San Michele, le degustazioni delle Barbere dei produttori di Agliano Terme

19.00 Anteprima, in piazza San Giacomo, con l’ormai tradizionale appuntamento “Fish and chips”. Quest’anno nel menù si aggiunge un’altra proposta: lo stoccafisso alla piastra con salsa di peperoni. Presso la Locanda San Giacomo: Assaggio di bagna cauda con verdure, Uovo con tartufo e fonduta. Piazza San Giacomo: degustazione di Rakfisk norvegese a cura di Kongsberg Seafood

21.30 Free Shots in concerto (Swing band in arrivo da Genova)

Domenica 15 ottobre

Via Mazzini – Mostra fotografica “Dal mare del nord ai vigneti Unesco” a cura di Francesco Zoppi, Marco Tommassini e del Circolo fotografico “Lo Scatto”

10.30 Degustazioni di Barbera d’Asti nella chiesa sconsacrata di San Michele

12.00 – 13.00 A Villa Fontana Masterclass tenuta da Liora Levi, sommelier norvegese: in degustazione una selezione di Barbere d’Asti e Nizza. Costo 30 euro. Evento su prenotazione: infoagliano@gmail.com

12.30 Pranzo in Piazza San Giacomo. Si potrà comporre il proprio menù scegliendo fra: assaggi di pesce affumicato, tortino di baccalà con guazzetto ai capperi (preparati dalla scuola Alberghiera), agnolotti di stoccafisso e patate (preparati da Macelleria Salumeria Ponzo), baccalà norvegese “confit” con funghi e crema di topinanbur (preparato dalla scuola Alberghiera ed ideato dallo chef Sven Erik Renaa).

Nella Locanda San Giacomo: assaggio di bagna cauda con verdure, uovo con tartufo e fonduta. In piazza San Giacomo degustazione di Rakfisk norvegese a cura di Kongsberg Seafood

Gourmet Dinner alla scuola Alberghiera (Afp Colline Astigiane) a cura degli chef Gino Minacapilli e Per Henning Tjelta. Costo 80 euro. Evento su prenotazione: infoagliano@gmail.com

Menu: apribocca al tavolo – salmone norvegese con rafano, cetrioli e mele – biscotti di baccalà – stoccafisso alla mediterranea – risotto con frutti di mare, halibut di Hjelmeland e funghi porcini – merluzzo delle Lofoten con tartufo bianco e di mare, topinanbour e dashi – pre dessert – bavarese al gianduja con cuore ai frutti rossi e cialda alla nocciola.

Durante il Festival, su prenotazione, sarà possibile cenare e pranzare anche in tre ristoranti di Agliano Terme con menù a base di merluzzo norvegese e Barbera d’Asti: Agriturismo Cascina Dani, Ristorante Fons Salutis e Osteria La Milonga.

Nei giorni che precedono e seguono la manifestazione, dal 1° al 31 ottobre, in 13 ristoranti della zona verranno inseriti nei menù alcuni piatti dedicati al Barbera Fish Festival.

Ristoranti coinvolti: il Cascinale Nuovo (Isola d’Asti), La Braja (Montemagno), Ristorante San Marco (Canelli), Terzo Tempo Osteria Moderna (Nizza Monferrato), Pizzeria Ristorante La Terrazza del Grillo (Castelnuovo Calcea), il Boschetto di Vignole (Castelnuovo Calcea), Campanarò (Asti), Osteria La Milonga (Agliano Terme), Ristorante Fons Salutis (Agliano Terme), Agriturismo Cascina Dani (Agliano Terme), Ristorante Cortiletto d’Alba (Alba), Locanda del Bosco Grande (Montegrosso d’Asti), Ristorante del Casot (Castell’Alfero).

Produttori:
Azienda Agricola Alessandro
Azienda Vitivinicola Bianco Angelo E Figlio
Azienda Agricola Bosco Galli
Cantina Sociale Barbera Dei 6 Castelli
Azienda Agricola Castagnero Silvia
Azienda Agricola Cocito Dario
Azienda Agricola Dacapo
Azienda Vitivinicola Dacasto Duilio
Azienda Vitivinicola Durio Adriano
Azienda Agricola Ferraris Roberto
Azienda Agricola Ferro Carlo
Azienda Agricola Filippa
Tenuta Garetto
Agostino Pavia E Figli
Poderi Rosso Giovanni
La Mano Verde
Azienda Agricola Serra Domenico
Azienda Vitivinicola Tre Acini
Azienda Agricola Villa Giada
Azienda Agricola Villa Terlina
Villa Susti

Barbera Agliano: Valentina Mansone 339 3539645 info@barbera-agliano.com
Norwegian Seafood Council: Luana Maltese – Edelman Italy: 337 1076467 luana.maltese@edelman.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *