“Operazione futuro” per favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro

CANIGGIA MASSIMO.pgSostenere nella ricerca della propria strada ragazzi tra i 16 e i 20 anni che non studiano né lavorano: questo si propone il progetto “Operazione futuro”, promosso dalla Provincia di Asti grazie a fondi regionali.
“Principale finalità del programma – spiegano gli operatori dell’Ufficio Politiche Giovanili – è favorire l’inclusione sociale e l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso attività pratiche, a partire dalle loro competenze, passioni e potenzialità, per stimolarne la riattivazione in ambito sociale, lavorativo e formativo”.

Il percorso di orientamento e formazione, gestito dalla cooperativa sociale Orso, è iniziato a maggio, con un primo reclutamento dei potenziali candidati. Spiega il dirigente Massimo Caniggia: “I giovani che non studiano né sono inseriti nel mondo del lavoro sono definiti “Neet – Not in Education, Employment or Training”. A loro è rivolto il programma, cui hanno aderito una quindicina di ragazzi, guidati in attività di orientamento, per aiutarli a riflettere su di sé e ad accrescere consapevolezza circa le proprie potenzialità, rafforzando competenze e abilità. Il tutto pensato e ideato per aiutarli nella definizione di un proprio progetto professionale, cercando di indirizzarli verso opportunità e risorse del territorio nei campi della formazione o del lavoro”.

I giovani sono stati coinvolti in attività individuali e di gruppo, tutoraggi, laboratori di progettazione, fino al momento clou del campus residenziale a Roccaverano, durato quattro giorni, dove hanno potuto affrontare in modo intensivo il tema del proprio futuro.
“Durante il campus – conclude Caniggia – i ragazzi hanno vissuto un’intensa esperienza di conoscenza di se stessi e riscoperta delle proprie potenzialità e competenze, per poter entrare a pieno titolo nella vita adulta”.
Alle attività di “Operazione futuro” hanno contribuito anche i giovani inviati della Spleen Web Tv della Provincia di Asti e le Associazioni Gam e l’Altroverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *