Arrestato Michele Buoninconti dopo l’esito dell’autopsia

CESTE ELENAA distanza di un anno dalla scomparsa della casalinga di Costigliole Elena Ceste, 37 anni, madre di quattro figli, il marito Michele Buoninconti, 45 anni, unico indagato, è stato arrestato questa mattina dai carabinieri di Asti per omicidio volontario premeditato della moglie e occultamento del suo cadavere, su ordine del gip di Asti Giacomo Marson, che ha accolto la richiesta del pm Laura Deodato.

Nel tardo pomeriggio di ieri è stata depositata in Procura la perizia autoptica eseguita sul corpo della donna da un medico legale di Alba. Nella stesso tempo è stato effettuato, su iniziativa dei legali di Michele Buoninconti, un sopralluogo con rilievi cartografici sul luogo in cui venne ritrovato il corpo della donna.

La notizia era stata data già ieri sera, nel corso della trasmissione televisiva Chi l’ha visto? che ha trattato, in modo approfondito, il caso. 

Il corpo di Elena Ceste, scomparsa da casa il 24 gennaio del 2014, venne ritrovato 9 mesi dopo, il 18 ottobre scorso, poco distante dalla sua abitazione, in un canale di scolo al confine tra Costigliole e Isola. L’uomo aveva riferito ai carabinieri e ai giornalisti che la moglie, quel 24 gennaio, gli aveva chiesto di accompagnare i figli a scuola dicendo di non sentirsi bene.

Il funerale della donna sarà celebrato a Govone, paese natale di Elena Ceste dove la sua famiglia di origine ha ancora una casa, sabato 7 febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *