Dalla mostra sulla Resistenza a Fubine, all’incontro con lo scrittore Fontana e al giro delle Cattedrali Sotterranee a Canelli

E’ stata una domenica lunga e bellissima, quella del 2 aprile. La mattina, inaugurazione a Fubine Monferrato (Al), terra dei crutin Patrimonio Unesco, della mostra “Dalla Resistenza alla Costituzione”, a cura di Memoria Viva e Azione Cattolica, che continua a girare per il Piemonte. A tagliare il nastro, Antonella Parigi, Assessore a Cultura e Turismo della Regione Piemonte, Dina Fiori, Sindaco di Fubine, e l’enogastronomo Paolo ‘Papillon’ Massobrio, grande animatore di Golosaria Monferrato. Ecco qualcuno che ha capito che Unesco significa sì turismo, ma anche (e soprattutto) cultura e promozione dei diritti e valori civili.

La Biblioteca G. Monticone di Canelli e Memoria Viva Canelli hanno ospitato, nel pomeriggio, lo scrittore milanese Giorgio Fontana (ma anche sceneggiatore di fumetti e gestore di un bar bistrot sui Navigli), presentato da Massimo Branda. Ha raccontato come sono nati i suoi ultimi tre romanzi usciti per Sellerio: Un solo paradiso, Morte di uomo felice e Per legge superiore, ciascuno introdotto dalla lettura dell’incipit a cura di Bruna Rosso, Paola Malerba ed Elena Capra.
La conversazione s’è poi estesa agli altri interessi dello scrittore, in particolare al suo lavoro di sceneggiatore per le storie di Topolino, un sogno di bambino che s’è realizzato, descritto con un entusiasmo contagioso.

E c’è pure scappata una visita alle Cattedrali Sotterranee, Patrimonio Unesco, e ai luoghi pavesiani (e fenogliani). Un brindisi col Moscato di Canelli ha mirabilmente sigillato la giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *