Confartigianato di Asti con il 5 per mille consegna ad Anpas Piemonte 4 defribillatori

La Confartigianato di Asti, giovedì 23 giugno 2016, alle ore 10.30, nella propria sede di piazza Cattedrale 2, ad Asti, consegnerà ad Anpas Piemonte quattro defibrillatori acquistati grazie alla devoluzione del 5 per mille, da parte di imprese e persone fisiche iscritte alla Confartigianato Asti e a un ulteriore contributo di Confartigianato.

I quattro defibrillatori andranno in dotazione alle Pubbliche Assistenze Croce Verde Montafia, Croce Verde Montechiaro, Croce Verde Castagnole Lanze e Pubblica Assistenza di Tonco Frinco Alfiano Natta, scelte tra le associazioni Anpas della provincia di Asti e a completamento del progetto che già nel dicembre 2014 aveva analogamente fornito defibrillatori a quattro delegazioni che svolgono servizi di emergenza-urgenza 118.

La donazione dei defibrillatori è frutto del progetto di collaborazione, avviato nel 2011, tra Anpas Piemonte e Associazione Artigiani della Provincia di Asti volto al benessere della collettività locale in modo da favorire anche la crescita e il sostegno delle Pubbliche Assistenze astigiane, quali associazioni di volontariato, attraverso la devoluzione del 5 per mille. Nel 2014 hanno ottenuto i defibrillatori Croce Verde Asti, Croce Verde Montemagno, Croce Verde Mombercelli e Croce Verde Nizza Monferrato.

L’accordo prevede che le somme trasferite a seguito della predisposizione delle denunce dei redditi, siano interamente ripartite tra le associate Anpas della provincia di Asti con vincolo all’acquisto di autovetture, ambulanze o attrezzature specifiche per rendere sempre più efficaci ed efficienti i servizi resi ai cittadini del territorio astigiano.

Alla cerimonia di consegna interverranno il presidente Confartigianato Asti, Biagio Riccio, il consigliere Anpas Piemonte e Confartigianato Asti nonché promotore dell’iniziativa, Giuseppe Inquartana e il direttore Confartigianato Giansecondo Bossi.

Il consigliere Anpas Piemonte, Giuseppe Inquartana: «Con questa nuova consegna abbiamo completato la dotazione di defibrillatori di tutte le otto Pubbliche Assistenze della Provincia di Asti. La devoluzione del 5 per mille in favore di un soggetto come Anpas – che tramite le sue associazioni tutti i giorni è a fianco della cittadinanza – restituisce le offerte ai contribuenti con il miglioramento dei servizi. Grazie a tale scelta si aumenta la presenza sul territorio dei defibrillatori, importanti apparecchi salvavita».

Il presidente Confartigianato Asti, Biagio Riccio: «Da sempre l’artigianato è vicino a quello del volontariato, ne sono prova la presenza di numerosi associati della nostra Associazione che mettono a disposizione il loro tempo ed impegno per sostenere un così importante ed irrinunciabile aspetto di una società civile. Anche con questi piccoli gesti si può fare tanto e con orgoglio anche quest’anno la consegna di altri quattro defibrillatori alle sezioni Astigiane dell’Anpas, né è un segno tangibile e un valore morale ed etico straordinario».

Anpas Piemonte è il Comitato Regionale che riunisce le Pubbliche Assistenze presenti nella Regione Piemonte e che, nello specifico, coordina l’attività delle otto Pubbliche Assistenze aventi sede legale e operativa all’interno della provincia di Asti.

Le Pubbliche Assistenze dell’astigiano – Croce Verde Asti; Croce Verde Castagnole delle Lanze; Croce Verde Mombercelli; Croce Verde Montafia; Croce Verde Montechiaro d’Asti; Croce Verde Montemagno; Croce Verde Nizza Monferrato; Volontari Tonco Frinco Alfiano Natta – sono complessivamente dotate di 30 ambulanze attrezzate per il soccorso emergenza urgenza 118 e per il trasporto sanitario di infermi e di 36 autovetture per l’accompagnamento sociosanitario di persone in difficoltà e per il trasporto disabili.

In totale le associazioni Anpas della provincia di Asti contano 705 volontari attivi e annualmente assicurano 32.420 servizi alla popolazione dei propri territori di competenza con una percorrenza complessiva di 1.198.540 chilometri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *