Riqualificazione dell’ex ospedale civile di Canelli

CASA SALUTEHanno preso il via, con la realizzazione dell’area di cantiere, gli interventi di riqualificazione dell’ex ospedale di Canelli. Un progetto avviato dall’Asl di Asti per «adeguamento – si legge nella tavola riassuntiva che campeggia all’esterno della recinzione – al modello di centro assistenza primaria della Casa della Salute di Canelli», ivi compresa la sistemazione delle aree esterne.

Nello specifico si tratta di lavori di risanamento e restauro conservativo di un’ala del vecchio ospedale civile. Un fabbricato, quello che si affaccia su via Alba, la cui struttura originaria risale alla fine dell’800. Attorno a questo nucleo si sviluppò, poi, il complesso ospedaliero canellese, sino alla palazzina di fisiatria costruita alla fine degli Anni ’80, poi abbattuta otto anni fa. I locali, con volte alte e arieggiate che si sviluppano su due piani, sono collegati alla Casa della Salute attraverso un “bretella” che consentirà, una volta terminati i lavori, di mettere in comunicazione le due aree.

L’importo dei lavori, affidati alla Crial di Verres (Aosta), su progetto realizzato dall’ingegner Elio Boero dello studio B.S. di Villafranca d’Asti, è di poco superiore ai 474 mila euro.
«Si tratta di interventi che riguarderanno la ristrutturazione dei locali di quello che un tempo era la parte storica dell’ospedale canellese – spiega il sindaco Marco Gabusi -, destinati ad ospitare altri servizi che andranno a favore di tutta la comunità. E non è un fatto banale: in un momento in cui si taglia dappertutto nella nostra zona si investe sulla sanità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *