Concessa dal Comune di Canelli la municipalità all’edizione 2015 del Palio

PALIOLa giunta canellese, il 30 dicembre scorso, ha concesso al Comitato Palio Città di Canelli, con sede in Reg. Castagnole 1, nella persona del rettore Giancarlo Benedetti, la municipalità della Città di Canelli per la partecipazione all’edizione 2015 del Palio di Asti.

Alla delibera, la Giunta era giunta a seguito della domanda della municipalità presentata, il 18 dicembre 2014, dal Comitato Palio della città di Canelli, con la quale oltre alla ‘Municipalità’ chiedeva come indispensabile un contributo diretto fra i 5.000 e gli 8.000 euro.Nella domanda si evidenziava che “L’eventuale somma che verrà messa a disposizione dovrà risultare nella delibera di concessione della Municipalità”.

Ma nella delibera della giunta si sottolinea che “non sussistono impegni di spesa da parte del Comune e si rimarca come, qualora il Comitato richiedente non partecipasse all’edizione 2015 del Palio di Asti, non fruirà della municipalità della Città di Canelli per gli anni 2015 e successivi”.

In risposta il commento di Giancarlo Benedetti: «Ho raggiunto un’età che non mi permette di fare più polemiche. Riporto solo quanto afferma il regolamento del Palio che stabilisce che non partecipando al palio per un’edizione si viene radiati e subentra il primo rione o Comune in lista di attesa».

Comitato Palio di Canelli. Questi i componenti il Comitato Palio: rettore onorario, Marco Gabusi, sindaco; rettore, GianCarlo Benedetti; vice rettori, Lorenzo nervi e Michele Mazzeo; commissione Cavallo-Fantino, Lorenzo Nervi e Michele Mazzeo; commissione storica, Filippo Grassano Giuseppe Gloria, Ginetta Negro; commissione artistica, Grazia Aranzulla, Maria Aranzulla, Lalla Negro; commissione festeggiamenti, Donato Cillis, Giuseppe Gallese, Angelo Mantione; addetto stampa, Gian Franco Campopiano; segretario – tesoriere, rag. Giovanni Sandrone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *