Memoria viva: “I tesori di Canelli – La Sternia e le sue chiese”

“Un modo nuovo di guardare Canelli, con occhi curiosi, alla scoperta del mistero che si nasconde dietro a muri, strade e immagini che vediamo da sempre.

E’ questa l’idea che guida la prossima iniziativa di Memoria Viva: “I tesori di Canelli”. Senza la pretesa di mettersi in concorrenza con le Città d’Arte, siamo orgogliosi di vivere in una cittadina che nasconde preziose testimonianze del passato, che meritano d’esser riscoperte.

A maggio il primo passo: “La Sternja e le sue Chiese”. Un percorso nei luoghi più antichi della Città, alla scoperta dei tesori barocchi (ma anche più antichi,… solo che tanti non lo sanno) che nascondono le Chiese di San Tommaso e di San Leonardo, su per il caratteristico acciottolato che ferve ancora di vita, in ascolto di storie, musiche, racconti negli angoli di case e cortili che svelano una storia, ravvivano un ricordo, mostrano uno scorcio dal gusto particolare o un panorama sempre affascinante.

L’appuntamento è per domenica 28 maggio alle ore 16 in piazza San Tommaso, con la visita guidata alla Chiesa Parrocchiale, salita della Sternja con racconti, anche sceneggiati, fino alla Chiesa di San Leonardo, che visiteremo insieme, e conclusione nella splendida cornice del Relais Villa del Borgo con degustazione di spumante Alta Langa Amerio Rocco e di Moscato d’Asti Pianbello, accompagnati dalle specialità del Caffè Pasticceria Artigiana.

Interverranno il poeta canellese Enzo Aliberti, il musicista Felice Reggio e gli attori Silvia Perosino e Stefano Secoli.

E nei giorni precedenti “metteremo sul gusto” i nostri concittadini con “I tesori di Canelli – La Sternja e le sue Chiese in vetrina”, piccola antologia dei luoghi che andremo a scoprire lungo il nostro itinerario.

Un invito a tutti quelli che vogliono scoprire i segreti dei… tesori della nostra città. Sarà una sorpresa per molti, soprattutto per i canellesi.

Le visite guidate, a cura di Olga Danove, Gabriella Rosso, Gianluigi Bera e Massimo Branda, saranno basate sui testi di Gianluigi Bera e Pier Sergio Bobbio. L’organizzazione è di Memoria Viva in collaborazione con Azione Cattolica, Biblioteca G. Monticone, Club per l’Unesco Canelli, Unitré Nizza-Canelli, Valle Belbo Pulita.

La partecipazione è libera. In caso di maltempo, l’evento sarà rinviato a data da destinarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *