Confagricoltura Asti: per una fine dell’anno col botto stappiamo una bottiglia di Asti docg

capodannoIl Comune di Asti ha rinnovato l’ordinanza con cui viene vietato l’utilizzo dei botti per festeggiare l’arrivo del nuovo anno.
Confagricoltura Asti condivide l’iniziativa e ricorda che il vero spettacolo lo possiamo comodamente ritrovare sulle nostre tavole proponendo per il veglione di Capodanno menù a base di piatti tipici del territorio, il tutto accompagnato dai vini docg delle cantine astigiane.
Chiaramente, per il brindisi finale, la scelta deve ricadere sul Moscato d’Asti, e per una fine dell’anno “col botto” stappiamo infine una bottiglia di Asti Spumante.
La raccomandazione di Confagricoltura Asti non lascia spazio a fraintendimenti: anche a Capodanno la corretta alimentazione e la cucina di alta qualità, garantita dagli agriturismi facenti parte il circuito Agriturist Asti, deve ricoprire un ruolo di primo piano.
Chi vuole spendere per i botti pensi di destinare quella risorsa in iniziative socialmente utili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *