In Festa per il 48° della sezione A.N.P.S. di Asti

Domenica 22 ottobre, nella Questura di Asti, l’A.N.P.S. Associazione Nazionale della Polizia di Stato locale, costituita il 16 marzo 1969, ha ricordato, con la deposizione di una corona d’alloro al cippo dei Caduti per causa di servizio della Polizia di Stato e con la Messa celebrata dal cappellano, prof. don Augusto Piccoli, il suo 48° di fondazione. Presenti il Vice Prefetto Vicario dr. Paolo Ponta, Socio Benemerito, il Vice Questore Vicario, dott.ssa Donatella Boscassi, Socia Effettiva in servizio, l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Asti, dott.ssa Mariangela Cotto, in rappresentanza del sindaco, e il dr. Antonio Nanni, Socio Onorario, già Questore di Asti.

A far gli onori di casa il Presidente dell’A.N.P.S. astigiana Tullio Dezani, al suo quinto mandato, che prendendo la parola al termine della celebrazione eucaristica, ha ringraziato i suoi collaboratori per l’attività svolta: il Vice Presidente Paolo Mattana, il Tesoriere Angelo Fragale, il segretario Antonino Lo Giudice, il sindaco Giorgio Rizza, gli altri consiglieri, in particolare Giovanni Turetta, alfiere titolare, e i soci Domenico Mastria e Giuseppe e Marinella Tammaro. Questi ultimi per l’organizzazione a Cantarana della Commemorazione del Maresciallo di P.S. Sergio Bazzega, medaglia d’oro, vittima del terrorismo.

Dopo aver posto l’accento sulla missione statutaria dell’Associazione, ha ricordato il valido collegamento con le altre Associazioni d’Arma e delle Forze dell’Ordine, ricche di storia, di gloria e d’impegno sociale e l’accordo esistente con l’Associazione Pensionati Cassa di Risparmio di Asti dove l’A.N.P.S. trova ospitalità per il proprio Centro Sociale grazie alla disponibilità del Presidente di questi ultimi, Cav. Uff. Rag. Giovanni Macagno, Socio Benemerito.

Delineando poi l’attività annuale della Sezione astigiana, accresciuta quest’anno di nove nuovi soci, il Presidente Dezani ha ricordato la costante presenza di rappresentanti A.N.P.S. in tante manifestazioni pubbliche con la Bandiera Tricolore.

Il prossimo anno ricorrerà il 50° della fondazione dell’Associazione Nazionale. Saranno organizzati diversi eventi sul territorio e a Roma. Appena la Presidenza Nazionale comunicherà il programma dettagliato sarà diramata una circolare in cui saranno fornite tutte le notizie, auspicando la maggior partecipazione possibile.

Il Presidente Dezani ha lodato anche l’impegno di alcuni membri nel sociale. E’ continuato, da parte dell’Associazione “Astro” di Asti il servizio con pulmino destinato a pazienti che devono spostarsi da casa al day-hospital oncologico dell’Ospedale Civile e ritorno, per visite, esami diagnostici, terapie e alcuni soci hanno collaborato nella guida con auto, hanno inoltre accompagnato assistiti dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, hanno guidato il pulmino dell’Associazione Amici Ca.Ri. sodalizio presieduto dalla prof.ssa Patrizia Porcellana, socia benemerita A.N.P.S., sono presenti nella C.R.I. di Castell’Alfero e nel consiglio di Amministrazione dell’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea.

E’ seguita la menzione della prossima consegna dell’attestato di Socio Benemerito, giunto dal Nazionale, al dott. Vincenzo Sorisio, Primario e Direttore della chirurgia generale dell’ospedale di Asti, assente in quanto relatore ad un convegno, mentre la Sezione locale ha premiato con pergamena, per vent’anni di sostegno e partecipazione, quattro soci.

Due i presenti, la dott.ssa Donatella Boscassi e il dott. Cosimo Esposito. Il Crest dell’Associazione, a nome del Consiglio Direttivo e dei Soci, è stato offerto invece a Gian Piero Martinetti.

In chiusura, prima della foto di rito, non poteva mancare, con il grazie al cappellano, il ricordo del Grand’Ufficiale dott. Domenico Corte, mancato improvvisamente lo scorso giugno.

Così ne parla commosso Dezani: “Dirigente della Polizia leale e coraggioso transitò nell’Amm.ne civile come Vice Prefetto, senza mai dimenticare il legame con la Polizia. Negli anni ha sempre saputo coniugare la mitezza del carattere e l’innata bontà d’animo con l’azione di comando. Socio dell’ANPS dal 1979 ne divenne presidente nel 1997, ruolo che ricoprì per ben sedici anni con grande dedizione.

Alle esequie del nostro grande past President, stretti intorno al figlio Roberto, oggi presente, e ai familiari, non c’eravamo solo noi dell’Associazione e molte autorità civili e militari, ma tanti cittadini di Asti, che piange un altro pezzo di storia che se n’è andato via in silenzio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *