L’impero di Pinin Pero ha perso il suo fondatore

A 83 anni, domenica 9 aprile, alle 20,30, è morto Renzo Pero. I funerali si sono svolti, martedì 11 aprile, nella chiesa di San Giovanni, a Nizza Monferrato. Ha lasciato i due figli Maria Luisa e Andrea oltre ai nipoti Francesca, Alessandra, Ettore e Sofia.

Dopo una lotta contro un ictus che lo aveva costretto a lasciare la gestione della Spa dello zucchero, dal plurimilionario fatturato, che aveva creato, insieme al fratello Franco, nel 1954.

La loro genialità è stata quella di aver compreso che nel commercio all’ingrosso era indispensabile la specializzazione. Così nel 1964, in corso Acqui, aprirono il primo stabilimento di confezionamento dello stabilimento di zucchero all’ingrosso e nel 1976 iniziarono a confezionare, in bustine, la produzione domestica dello zucchero. Il mercato fu talmente grande che nel 1981, l’azienda giunse all’inaugurazione di un nuovo e grandioso stabilimento lungo la provinciale per Canelli.

Al momento la “Figli di Pinin Pero” fattura 40 milioni di euro e conta 5 sedi in Piemonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *