Programma di Classico 2016

logo classico 2016Classico, festival della lingua italiana, omaggio al dantista Giambattista Giuliani, si apre, a Canelli, con la sua seconda edizione dal 9 giugno e continuerà fino a novembre (con alcuni eventi in un paio di paesi vicini come Moasca e Loazzolo), nel cuore del 50° sito Unesco.

Scopo della rassegna è riflettere sul rapporto tra l’italiano e le lingue straniere con traduttori, scrittori, studiosi, musicisti.

Si va dai grandi classici alla musica contemporanea, all’arte e al teatro, esplorando non solo la letteratura, ma anche le arti visive e altri mezzi espressivi attraverso eventi e forum che si svolgeranno in palazzi storici e cantine vinicole di Canelli e dei paesi della zona.

Si parlerà delle traduzioni in italiano di grandi classici come Moby Dick e il Giovane Holden e di come Shakespeare si sia ispirato ad un autore italiano, Matteo Bandello, per alcuni suoi capolavori.

Tra gli ospiti, il performer Gianni Miraglia, il rapper Frankie Hi-Nrg Mc, lo scrittore Demetrio Paolin, la linguista e docente universitaria Valeria della Valle, i traduttori Daniele Petruccioli, Matteo Colombo e Ottavio Fatica, la cantante Nada in veste di scrittrice. Ci sarà anche una testimonianza su Umberto Eco del teologo e biblista Paolo De Benedetti.

Ospite speciale del festival sarà il regista Milcho Manchevski, il cui film Prima della pioggia nel 1994 vinse il Leone d’Oro alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia. Verranno proiettati tutti i suoi film in lingua originale sottotitolati in italiano. Il regista incontrerà la numerosa comunità macedone di Canelli.

Il premio Classico 2016, lo scorso anno, fu assegnato a Diego Bianchi “Zoro”, conduttore tv, quest’anno la rosa di nomi, tra cui sarà scelto il vincitore, comprende: Dario Fo, per aver inventato un linguaggio teatrale e una lingua con il suo grammelot; Francesco De Gregori, per il suo ultimo album in cui ha tradotto canzoni di Bob Dylan; lo scrittore Roberto Saviano per la sua “traduzione” dell’intervista di Bruno Vespa a Giuseppe Salvatore Riina, figlio del boss mafioso Totò Riina; Emma Bonino, ex ministro degli Esteri e studiosa delle culture mediorientali (egiziana in particolare) di cui è stata ed è mediatrice; Teo Musso, birrario di Piozzo, in provincia di Cuneo, imprenditore di successo che ha saputo tradurre il linguaggio dei sensi.

Il calendario degli eventi in programma:

9 giugno, a 
Canelli, piazza Cavour ore 21.00
Gianni Miraglia, i monologhi della fatica
Un uomo nudo si mette a nudo. Introdotto da Piero Negri Scaglione (La Stampa).

10 giugno, a Canelli, palazzo G.B.Giuliani
ore 18.00 Лица Facce Faces
Inaugurazione della mostra di Ivan PetruŠevski (fino al 25 giugno).

11 giugno, a
 Canelli, palazzo G.B. Giuliani
ore 10.45
omaggio a Giovanni Battista Giuliani
con Valentina Petrini e Giuseppe Polimeni prologo al convegno del 12 novembre: “Gli scrittori piemontesi e la lingua italiana” Matteo Bandello.

ore 11.15
tradurre, volgere, trapiantare: 
i passaggi che rinnovano la lingua
con Giuseppe Polimeni.

ore 11.5o
classico e premio Raduga
Facciamo la conoscenza con un premio letterario italo-russo che allo stesso tempo è un premio di traduzione. Con Maria Pia Pagani.

ore 12.00
Moby Dick nel XXI secolo
Ottavio Fatica, traduttore della nuova edizione di Moby Dick conversa con Pierluigi Vaccaneo e Paolo Costa.

ore 16.00
il caso Luttazzi
Indagine semiologica su uno dei casi più controversi di presunto plagio degli ultimi anni, quello che ha coinvolto il comico Daniele Luttazzi, con il semiologo Gabriele Marino e il linguista Emanuele Miola.

ore 17.15
itanglese – itangliano
Gli anglicismi che ci complicano la vita. Valeria Della Valle conversa con Marco Drago.

ore 18.30
il rap in italia
Per far nascere il rap italiano fu necessaria una doppia traduzione: 
linguistica e culturale. Con Frankie hi-nrg mc.

ore 22.00
Frankie hi-nrg mc
concerto

domenica 12 giugno
, a Canelli, palazzo G.B. Giuliani
ore 11.00
workshop di traduzione canzoni 
dall’inglese all’italiano di e con Gigi Giancursi ex chitarrista e autore dei Perturbazione,che spiega i trucchi per tradurre un testo dall’inglese all’italiano. Con la partecipazione dei ragazzi degli istituti scolastici.

ore 12.00
consegna del premio classico giovani 2016con Gigi Giancursi
annuncio candidati premio classico 2016

ore 16.00
macedonia – italia, doppia lettura
Letteratura macedone in italiano e letteratura italiana in macedone.

ore 17.00
l’italiano delle serie tv vs. l’italiano dei libri
Daniele Petruccioli, traduttore letterario, Nadia Dho e Silvia Speranza di italiansubs.net conversano con Valentina Colosimo (Vanity Fair).

ore 18.30
il giovanissimo Holden
Matteo Colombo, traduttore della nuova versione del Giovane Holden conversa con Alessandro Trocino (Corriere della Sera).

ore 21.00
Serenata concerto della band macedone
* nel corso delle giornate di sabato e domenica del festival la Tinto Brass Street Band suonerà per le vie di Canelli.

Direzione artistica: Marco Drago (404718145) Coordinamento: Gianmarco Cavagnino (3403537530).  Info:www.festivalclassico.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *