Passepartout en hiver presenta “Incroci obbligati” di Monica Ugaglia

"Incroci obbligati"Continua con successo Passepartout en hiver, il ciclo di incontri che la Biblioteca Astense Giorgio Faletti e la CNA di Asti che si tiene alla Casa del Teatro di via Goltieri 3a.

Dopo il tutto esaurito registrato la scorsa settimana con l’applauditissima conferenza di Alessandro Porro di Sos Mediterranée, domenica 11 febbraio alle ore 17 Alberto Banaudi e Ruben Trevisan presenteranno il volume di Monica Ugaglia “Incroci obbligati” (Castelvecchi editore).

Monica Ugaglia, astigiana, è assegnista di ricerca presso l’Università di Firenze. Fisico matematico di formazione, ha conseguito l’abilitazione in storia della filosofia e in logica, storia e filosofia della scienza. Si occupa degli aspetti più tecnici della fisica di Aristotele, nonché del rapporto tra fisica e matematica.

“Incroci obbligati” non è però un testo scientifico, ma la raccolta di otto testi narrativi, di lunghezza, struttura e argomento variabili, accomunati da una particolare attenzione alla lingua e insieme da una costante vena ironica. Filosofia aristotelica, medicina rinascimentale, matematica, fisica, erudizione secentesca e tradizione letteraria si fondono in una miscela espressiva di programmatica discontinuità nel panorama letterario contemporaneo.

Alcuni testi sono in forma di saggio (Kaloskagathos, Gaibbi Foco, Il nulla è lungo), altri di dialogo (Divagazione, Basso Ostinato), altri ancora di narrazione (Basso Continuo, Forse per giuoco, Orizzontale), ma tutti costantemente a rischio di dissolversi nell’artificio letterario, quando non di precipitare nell’ossessione linguistica.

Come nelle scorse edizioni di Passepartout en hiver a ogni autore verrà affiancato un pittore della CNA Artisti che offrirà l’interpretazione grafica del tema proposto. Gli artisti, coordinati dalla pittrice Marisa Garramone, proporranno sul palco le proprie opere.

Artista ospite di domenica Barbara Fantaguzzi: inizia giovanissima l’attività di pittrice e coltivando la propria formazione artistica seguendo vari corsi. Ha partecipato ad alcuni concorsi e rassegne d’arte in Piemonte e Lombardia, ottenendo premi e riconoscimenti. Nel 2002, spinta dalla profonda passione per l’arte, inaugura un laboratorio nel quale dedica parte del suo tempo alla realizzazione di opere pittoriche su commissione, lavori di grafica e illustrazione, sperimentando anche interessanti esperienze nell’editoria. Ha pubblicato illustrazioni per testi e racconti, dèpliants, manifesti pubblicitari, etichette di vini e grappe, ha collaborato con studi grafici e professionisti del mondo del fumetto. La figura femminile ha ispirato molte sue creazioni, attualmente realizza pitture illustrate lontane dal realismo classico, visioni poetiche nel quale il colore predomina e diventa protagonista. Molte sue opere sono esposte presso locali pubblici o fanno parte di collezioni private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *