La Campagna “Nastro Rosa” continua

A Canelli, gli eventi a favore della Campagna Nastro Rosa,  dedicata, in particolare, alla prevenzione del tumore al seno, organizzata dalla Lilt (Lega italiana contro i tumori), si concluderanno venerdì 24 ottobre alle ore 21 con uno spettacolo teatrale al teatro Balbo, realizzato dai giovani volontari della sezione provinciale di Asti della Lilt, in collaborazione con l’Accademia Musicale di Alice Bel Colle e la scuola di ballo Universal Dance di Canelli.

Come è avvenuto in tutto il mondo, in cui si sono “tinti” di rosa, colore simbolo della Campagna, tanti monumenti, statue, edifici storici, che sono restati illuminati per una o più notti, anche a Canelli il castello Gancia tornerà ad illuminarsi di rosa nelle notti di sabato 25 e domenica 26 ottobre, a testimoniare che, grazie a una corretta prevenzione, questa malattia si può e si deve vincere!

Il mese di ottobre ha visto a Canelli un susseguirsi di eventi con la Campagna “Nastro Rosa”. La Campagna ha come obiettivo di sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella, informando il pubblico femminile anche sugli stili di vita correttamente sani da adottare e sui controlli diagnostici da effettuare.

Dopo la partecipazione “coreografica” delle scuole che hanno inaugurato la campagna con il lancio di palloncini rosa e il disegno di un grande nastro rosa negli spazi aperti adiacenti all’edificio scolastico e il simpatico “aperitivo in rosa” del 10 ottobre al Caffè Roma, dal 10 al 20 ottobre i negozi di Canelli aderenti all’iniziativa si sono “tinti” di rosa per creare un’ideale via dello shopping che ha coniugato stile e solidarietà. Il fine settimana scorso, poi, ha visto due eventi di significativa portata.

Venerdì 17 ottobre nella prestigiosa Casa vinicola Tosti si è svolta la “sfilata in rosa”, i cui protagonisti, il design e l’eleganza dei negozi della Valle Belbo, ma anche la splendida coreografia ed esibizione del corpo di ballo di Arianna Rota e la melodiosa voce della diciannovenne Hajar Selloum, hanno attirato un pubblico numeroso ed entusiasta che ha accompagnato con calorosi applausi i capi di sartoria di Valentina Pesce, l’abbigliamento di “Piccole cose” e “Salsi uomo”, l’intimo di “Glamour”, gli accessori di “Trittongo” e “4 maggio”, gli occhiali di “Paros”. Sulla passerella, allestita nel suggestivo salone di casa Tosti, presentati con cura e simpatia da Monica Bovio, hanno sfilato piccoli, ragazze e ragazzi, modelle già affermate, coniugando la loro performance alla solidarietà per una causa così importante.

Si chiama, invece, Lilly la bambolina nata domenica 19 ottobre nella Pasticceria Bosca di Canelli dalle mani di Elena, nota cake designer, davanti ad un folto pubblico che guardava ammirato la sua creazione, gustando ottimi cupcake, da lei stessa realizzati in esclusiva per la Campagna Nastro Rosa: un’atmosfera di vera magia, il cui ricavato è stato interamente devoluto alla Lilt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *