La 5^ asta dei vini di Santo Stefano Belbo per il rifinanziamento dello sportello di ascolto

L’asta dei vini, il tradizionale appuntamento del Lions club della Valle Belbo ideato dall’enologo Stefano Casazza per il reperimento di fondi da destinare a finalità sociali o umanitarie, è arrivata alla quinta edizione.

La serata, allietata dall’esibizione folkloristica dei “Pijtevarda”, ha permesso di raccogliere di 1.500 euro. Il service di quest’anno servirà al rifinanziamento dello Sportello d’ascolto psicologico, in favore degli alunni dell’Istituto comprensivo “Cesare Pavese” di Santo Stefano Belbo e delle sedi distaccate di Cossano e Castiglione Tinella.

Come ha spiegato l’insegnante Rosanna Rodella, referente del progetto, «l’iniziativa mira all’individuazione precoce di eventuali disturbi dell’età infantile e all’attivazione della rete di sostegno del bambino per la comprensione del sintomo e la messa in atto delle strategie educative più efficaci». In questo modo è possibile creare un’alleanza costruttiva tra l’Istituzione scolastica, le famiglie e i servizi socio–sanitari, al fine di promuovere il benessere psicofisico degli studenti.

Il progetto è curato dalla psicologa Luisa Fontana. Alla serata, in qualità di battitori d’asta, sono intervenuti il giornalista e speaker radiofonico Fabio Gallina e la cake–designer canellese Elena “Wendy” Bosca, peraltro sorella del noto attore Andrea Bosca, ”banditore” in una passata edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *