Classico 2016 apre con provocante performance e forte vivacità culturale

miraglia nudo 11Classico, festival della lingua italiana, omaggio al dantista Giambattista Giuliani, ha fatto riflettere sul rapporto tra l’italiano e le lingue straniere con traduttori, scrittori, studiosi, musicisti. Dai grandi classici alla musica contemporanea, all’arte e al teatro, esplorando la letteratura, ma anche le arti visive e altri mezzi espressivi.

TRADUTTORI 11Tra gli ospiti, il performer Gianni Miraglia, il rapper Frankie Hi-Nrg Mc, lo scrittore Demetrio Paolin, la linguista e docente universitaria Valeria della Valle, i traduttori Daniele Petruccioli, Matteo Colombo e Ottavio Fatica,

Demetrio Paolin con “Canelli-Torino-lager e ritorno” (30 giugno), il regista Milcho Manchevski con la sua maratona di lungometraggi (1/2 luglio) la cantante Nada (2 ottobre) in veste di scrittrice, e).
Classico, alla seconda edizione, giovedì sera 9 giugno, in piazza Cavour, ha decollato, molto partecipata, in prefestival, con la performance estrema di Giovanni Miraglia, artista, scrittore, editore con ‘I monologhi della fatica’. L’esibizione di “un uomo nudo che si mette a nudo” ha destato parecchie polemiche tra la gente e sulle pagine Face book.

Petrusevsky Ivan 11L’artista macedone Ivan Petrusevski ha inaugurato “Facce Faces” mostra (aperta fino al 25 giugno) composta da 20 ritratti di volti veri e inventati.

Il premio Classico 2016, lo scorso anno, fu assegnato a Diego Bianchi “Zoro”, conduttore tv, quest’anno tra la rosa di nomi, (Dario Fo, Francesco De Gregori, Roberto Saviano, Emma Bonino, Teo Musso), ha vinto il premio Emma Bonino.
Il premio Classico giovani (da 160 a 40 euro da spendere in libri) è stato vinto dalle traduzioni di Anita Atanascova (Liceo Galilei di Nizza), a Lorenzo Germano (Liceo Govone di Alba), a Niccolò Germanino (Artom di Canelli).

Nel pomeriggio di domenica, interessante coinvolgimento della letteratura macedone in italiano e letteratura italiana in macedone, nell’incontro ‘Macedonia – Italia, doppia lettura’, con Ivana Atanasova, Anita Atanasova, Ankiça Atanasova, Hristina Janevska, Ivona Janevska, Ilona Zaharieva, Mariangela Santi Parone. Mia Canelli, Biblioteca Monticone. Poesie di autori macedoni lette in lingua originaria ed in italiano, brani di Cesare Pavese recitati in italiano e in macedone.

Direzione artistica: Marco Drago (404718145) Coordinamento: Gianmarco Cavagnino (3403537530). 
Info:www.festivalclassico.it                

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *