Sequestrati prodotti privi di etichette e delle istruzioni di sicurezza

Le Fiamme Gialle della provincia di Cuneo al fine di contrastare l’introduzione e la vendita nel territorio italiano di articoli e/o prodotti di provenienza extracomunitaria privi dei necessari requisiti di sicurezza per i consumatori, hanno recentemente effettuato un controllo di un esercizio commerciale della città, gestito da cinesi.
Sono stati sottoposti a sequestro amministrativo oltre 20.000 prodotti (bigiotteria, prodotti di pelletteria, accessori per telefonia, componentistica hardware, casalinghi, materiale elettrico) per un valore commerciale pari a circa euro 28.000, privi delle previste etichettature merceologiche, commerciali e delle relative istruzioni di sicurezza.

Il responsabile dell’esercizio commerciale è stato segnalato alla Camera di Commercio di Cuneo per l’irrogazione delle sanzioni amministrative, che possono raggiungere anche i 25.000 euro, nonché l’applicazione delle sanzioni accessorie che prevedono la confisca e distruzione dei beni non in regola con le norme.

I Finanzieri hanno anche rivolto la loro attenzione nei confronti di un negozio specializzato nella vendita di grandi e piccoli elettrodomestici al fine di verificare la corretta etichettatura energetica degli articoli presenti in esposizione per la vendita al pubblico.
In questo caso, l’attività è stata orientata al controllo del rispetto delle normative europee in materia di risparmio energetico, le quali prevedono l’apposizione di etichette multicolore sugli elettrodomestici per orientare il consumatore verso l’acquisto di macchine a basso consumo di elettricità.

Sono stati sottoposti a sequestro amministrativo venti televisori ed un condizionatore d’aria privi delle etichette energetiche e comminate le relative sanzioni amministrative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *