Più di mille tasche con calici: “Io, Barolo la nuit” si conferma un successo

Sono state più di mille le tasche portabicchiere che la Strada del Barolo e grandi vini di Langa ha distribuiti, sabato 30 maggio, ai tantissimi enoappassionati giunti al Castello di Roddi (Cuneo) per degustare in anteprima il Barolo 2011.

Il fortunato appuntamento che, sullo sfondo elegante e raccolto del piccolo centro di Langa, celebra la nuova annata del Barolo insieme a tutti i produttori che con il loro lavoro continuano a rendere grande questo vino, archivia tra l’entusiasmo generale la sua terza edizione.

Questo il commento del presidente della Strada del Barolo Lorenzo Olivero e del direttore Daniele Manzone: “Siamo tutti molto soddisfatti: questo evento di promozione del Barolo arriva al cuore delle persone, come dimostrano le tante degustazioni, i sorrisi e l’interesse dei moltissimi giovani presenti che hanno apprezzato il nostro vino e stanno imparando a comprendere il reale valore del Barolo”.

“Io, Barolo – La Nuit – proseguono Olivero e Manzone – si conferma un’occasione imperdibile per “svecchiare” l’immagine di questo vino nella sua stessa terra, completando un’azione che, come Strada del Barolo, facciamo anche all’estero: con questa formula innovativa, informale, e allo stesso tempo elegante e di alto livello riusciamo a catalizzare l’attenzione di un pubblico di winelover attenti e rispettosi, coinvolgendoli”.

Nei 20 euro che davano diritto alla tasca con il calice e alle degustazioni illimitate di Barolo era inclusa anche una visita al Castello di Roddi con l’accompagnamento di una guida turistica abilitata dell’associazione Turismo in Langa: “Abbiamo dovuto raddoppiare le visite e le guide dedicate – ha detto Daniele Manzone -: anche l’interesse per le visite al Castello è andato oltre le nostre aspettative. Un bel segnale che fa capire il livello del pubblico che ha preso parte alla manifestazione”.

Lunghe code ai banchi anche in piazza Umberto I, dove i protagonisti sono stati gli altri grandi vini di Langa che, per tutta la serata, sono stati serviti in abbinamento a una selezione di prodotti tipici del territorio.

L’evento è stato organizzato dalla Strada del Barolo e grandi vini di Langa, grazie alla collaborazione di Comune e Pro Loco di Roddi, Turismo in Langa, A.S.D. Monforte Barolo Boys, Verduno è Uno, Strada del Riso Vercellese di Qualità, Consorzio per la Tutela del formaggio Robiola di Roccaverano D.O.P., Ristorante La Crota, La cucina di Pina, inLanghe, Centro Grafico.

Produttori di Barolo presenti:

Alessandria Fratelli – Verduno (CN)
Amalia Cascina in Langa – Monforte d’Alba (CN)
Anselma Giacomo – Serralunga d’Alba (CN)
Aurelio Settimo – La Morra (CN)
Barale F.lli – Barolo (CN)
Bric Cenciurio Az. Agr. – Barolo (CN)
Cadia Az. Agr. – Roddi (CN)
Casa E. di Mirafiore e Fontanafredda – Serralunga d’Alba (CN)
Cascina del Monastero – La Morra (CN)
Castello di Verduno – Verduno (CN)

Ciabot Berton – La Morra (CN)
Crissante Alessandria Az. Agr. – La Morra (CN)
Diego Morra – Verduno (CN)
Dosio – La Morra (CN)
Franco Conterno Az. Agr. – Monforte d’Alba (CN)
Fratelli Serio & Battista Borgogno – Barolo (CN)
Josetta Saffirio – Monforte d’Alba (CN)
La Torricella Az. Agr.- Monforte d’Alba (CN)
La Fusina – Dogliani (CN)
Le Strette – Novello (CN)
Negretti – La Morra (CN)
Monchiero Fratelli Az. Agr. – Castiglione Falletto (CN)
Olivero Mario – Roddi (CN)
Palladino – Serralunga d’Alba (CN)
Podere Ruggeri Corsini – Monforte d’Alba (CN)
Sartirano Figli Cantine e Vigneti – Monforte d’Alba (CN)
Serradenari – La Morra (CN)
Silvano Bolmida – Monforte d’Alba (CN)
Stra Roberto Az. Agr. – Novello (CN)
Terre del Barolo – Castiglione Falletto (CN)
Vini Classici Borgogno – Barolo (CN)

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *