Sarà riaperto il Castello di Costigliole dopo i lavori di ristrutturazione

Cinque anni di lavori per riportare al meritato splendore il maniero, simbolo di un paese immerso tra le colline di Langhe e Monferrato, riconosciute dall’Unesco come “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”.

Già sede dell’Enoteca Regionale, dell’Asta Internazionale della Barbera e delle prime storiche edizioni della Douja d’Or, torna a ricoprire il suo ruolo strategico. Venerdì mattina 29 aprile, alle ore 11, l’Amministrazione Comunale di Costigliole d’Asti sarà davvero lieta di aprire lo splendido portone del Castello invitando tutti a riscoprire spazi inediti e ricchi di fascino d’altri tempi, ristrutturati e resi di nuovo fruibili per la Comunità locale e per il Territorio.

Il maniero diverrà una sorta di “benvenuto d’eccellenza” e di incoming turistico dell’area Sud Piemonte, fulcro vitale entro il quale si avvicenderanno eventi, rassegne, manifestazioni, attività che riverseranno sul territorio interesse e visitatori. Un luogo aperto che anche i Costigliolesi potranno vivere tutti i giorni, stagione dopo stagione.

L’enogastronomia e l’accoglienza costituiranno insieme due fili conduttori fondamentali che ICIF – Italian Culinary Institute for Foreigners – sta rinsaldando nel castello e nella sua splendida nuova sede con l’evoluzione del proprio progetto didattico e culturale.

Un nuovo standard di eccellenza, una nuova frontiera dell’insegnamento internazionale che vedrà gli studenti provenienti da ogni parte del mondo apprendere le arti dell’enogastronomia e dell’accoglienza alberghiera italiane con un’esperienza “sul campo” di straordinario livello. Occorre legare sempre più il progetto didattico di ICIF al territorio dal quale e per il quale è nato, poichè cultura e tradizioni più autentiche si trasmettono a partire dal cibo, dal vino e dalla qualità dell’accoglienza.

Esse rappresentano per l’ospite, per il turista, il primo “benvenuto”.
La presentazione e la divulgazione dell’alta cucina e accoglienza italiane nel mondo e agli ospiti nazionali e internazionali è senza dubbio l’obiettivo prioritario che il sistema castello di Costigliole d’Asti si pone e si porrà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *